martedì 8 settembre 2009

..ULTIME FOLGORAZIONI ESTIVE...

Mi capita raramente di leggere una ricetta su altri blog e riprodurla praticamente in tempo reale, molte sono le variabili: di solito mancano gli ingredienti, manca il tempo, manca l’ispirazione per quel particolare piatto, poi passa il momento magico, finisce in archivio e magari la riesumo dopo millenni.
Quando ho visto questa pasta ho pensato che nella sua semplicità era un modo meraviglioso per usare gli ultimi peperoni della stagione, complice il frigorifero invaso da orde di peperoni* e soprattutto la voglia di cucinare che durante la settimana solitamente non è così scontata…
La mia versione è molto meno poetica della sua, per questo vi consiglio di studiare a fondo anche il suo post con tutte le spiegazioni sul tipo di cottura e sulle proprietà degli ingredienti..anzi leggetevi tutto il blog, è una fonte infinita di cultura alimentare.. è un ordine!!

*Nota: ..Le orde di peperoni non sono affatto diminuite….ho il frigorifero occupato, colpa del falegname che sta (almeno spero) producendo nuovi pezzi per la mia cucina. Al telefono ho vagamente accennato alla mia passione culinaria e di fronte a una promessa di mazzi di basilico del su orto per fare il pesto, l’uomo si è presentato con un intero carretto del fruttivendolo: peperoni, melanzane, pomodori (perché già non ne avevo abbastanza dall’orto del babbo…2 pentoloni di sugo!), fagiolini, basilico (1 cesto), prezzemolo in dosi massicce, erba cipollina....aehm, ma siamo solo in due….

FUSILLI BUCATI CORTI AI PEPERONI E PINOLI

Ingredienti per due persone abbastanza affamate:
200 grammi di fusilli bucati corti (Garofalo)
4 peperoni (3 rossi e 1 giallo)
1 spicchio d’aglio
Vino bianco secco
1 filetto di alice sott’olio
Una manciata di pinoli (circa 1 cucchiaio colmo)
2 cucchiai rasi di Pecorino romano grattugiato
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
Peperoncino piccante in polvere
olio extra vergine d’oliva


Per primissima cosa lavate e asciugate i peperoni, appoggiateli su una teglia e inseriteli nel forno con la funzione grill (il mio forno ha 3 intensità, di solito uso quella media perché con quella alta prendono fuoco in tempo reale). Mi raccomando durante l’operazione situatevi a portata visiva di forno perché si bruciacchiano molto velocemente! Girateli appena anneriscono, o quando vedete la pelle gonfiarsi e fare le bolle, facendoli abbrustolire su tutti i lati. Ci vuole un pochino di attenzione ma in circa 20 minuti il gioco è fatto. La teoria vuole che la pelle si stacchi più facilmente lasciandoli chiusi in un sacchetto, ma per ovviare a problemi di vario tipo (sacchetti che si fondono con i peperoni bagnati, contatto degli alimenti caldi con plastica o carta trattata chimicamente…..), una volta pronti ho messo i peperoni in una zuppierina e ho coperto tutto con un piatto in modo che il vapore rimanesse all’interno. Quando sono tiepidi (io li ho abbrustoliti nella pausa pranzo e li ho cucinati la sera), apriteli, togliete il picciolo con tutti i semini e i filamenti bianchi, ricordando di conservare il succo che rilasciano durante l’operazione. Fate dorare lo spicchio d’aglio in una padella con due cucchiaini d’olio a fuoco basso (Izn docet), nel frattempo tagliate i peperoni a cubetti e tritate il filetto di alice molto finemente. Aggiungete quest'ultima all’olio con l’aglio e lasciate sciogliere sempre a fuoco dolce.
Unite i peperoni, regolate di sale, alzate leggermente la fiamma e fate insaporire, togliete l’aglio, sfumate con il vino bianco e fate evaporare. Quando il sugo inizia ad asciugare versate l’acqua rilasciata dai peperoni. Unite anche un pizzico di peperoncino secondo il vostro gusto. Mentre il sugo cuoce, fate tostare i pinoli in un padellino antiaderente finché non prendono colore e sprigionano il loro caratteristico profumo.
Scolate la pasta al dente, fatela insaporire nella padella con il sughetto, mantecate con il pecorino e, a fuoco spento, aggiungete il prezzemolo tritato, i pinoli e due cucchiaini di olio evo..

21 commenti:

  1. anch'io voglio essere sommersa da verdura dell'orto!Invece mi tocca comprarla..sigh!
    Che delizia questa pasta, da fare assolutamente!
    bacione

    RispondiElimina
  2. Bellissima, brava a te e alla tua ispiratrice... grazie a te oggi ho scoperto anche un gran bel blog!

    RispondiElimina
  3. Ho sposato una persona che odia i peperoni, io che li adoro...argh! Per fortuna la pausa pranzo la facciamo separati ed uno di questi giorni sperimenterò questa ricettina :)

    RispondiElimina
  4. Buongionno! ^_^
    Eccerto la conosco questa patta!Bona dev essere bona :D
    Quanti peperoni cchaiii?? :D
    Ti immagino invasa da mucchietti per tutta casa ^_^
    Il blogghettino che segnali manco a dirlo è nei preferiti ;)
    Allora comè il ritorno a Piacenza? ^_^
    Ma vivi a Piazenza città? :P*

    RispondiElimina
  5. Lo sentivo che l'avresti fatta :-). Questa pasta è una meraviglia e la tua introduzione un vero piacere (mi mandi un po' di verdure ? ;-)

    RispondiElimina
  6. @saretta: anch'io ne sono rimasta conquistata! e poi è veramente facile!
    @Mariù: il pasto nudo è ormai la mia fonte di'ispirazione quotidiana!
    @Antonella: vale la pena, fammi sapre se ti è piaciuta!
    @Daphne:ti dico solo che appena arrivata l'orda, avevo il casstto della frutta e il primo ripiano del frigo pieno zeppo, gli altri erano nel vecchio frigo della nonna che tengo in cantina per le emergenze....e i pomodori li ho dovuti trasformare subito in sugo per non farli andare a male!
    ritorno difficile , ma il peggio è questa settimana, già mi manca l'aria, ma il problema non è tornare al lavoro ma come si lavora...cioè male e sempre peggio.
    sìsì piacenza city!
    @ Dada:sei sensitiva?..se vuoi ho ancora qualche peperone:P

    RispondiElimina
  7. mi raccomando non affogare tra basilico e peperoni...fai una corda coi fagiolini e riemergi ^______^

    questa sì è una bella alternativa alla zuppetta cinese di zampette e ginocchielle ;-))))

    RispondiElimina
  8. Wow.. peperoni e pinoli!!! Adooooro!
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  9. Semplice, fresca, profumata... vien voglia di assaggiarla! Se poi volessi passarmi il recapito del tuo falegname-ortolano.... A presto!

    RispondiElimina
  10. @astro: he he...adesso devo occuparmi della mia piantagione di basilico, pesto a go-go!
    @Gialla: mi piaceva l'idea di metterci qualcosa di croccantino!
    @Sabrine:..ieri mi ha detto che ha ancora un sacco di peperoni..secondo me vuole sviarmi perchè non sta facendo il mie pezzi di cucina...

    RispondiElimina
  11. wow ma che falegname generoso...e ch efortuna...dai dai inventa ancora ante bontà...come questi fusilli golosi! baciotto

    RispondiElimina
  12. buona questa pasta, ma il titolo del post .. che tristezzaaaaa !!! voglio ancora estate !!! ufff !! Baci ;-)

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia questa pasta! Io adoro i peperoniiiiii!!
    Ho fatto un salto sul blog che hai citato! ora lo voglio tra i miei preferiti, grazie!!!

    RispondiElimina
  14. ragione hai, una pasticedda così invoglia abbastanza :), poi chiamami l'estate che io arrivo a farle compagnia ahahahahah
    quanti peperoni ti toccheranno ancora? ;)
    ***
    cla

    RispondiElimina
  15. Io li mangerei anche d'inverno...troppo buoni!!!
    ciaooo

    RispondiElimina
  16. davvero l'ultimo sfiziosissimo colpo di coda estivo:))

    RispondiElimina
  17. @Lo: è stato davvero fantastico a nche se quando l'ho visto arrivare ho avuto un momento di panico!
    @Fairyskull: difficile con questo tempaccio..
    @Silvia: grazie!
    @Claudia:peperoni prossimamente su questo schermo...
    @Lady cocca: benvenuta,peccato che d'inverno li trovi solo di serra e sarebbe meglio evitare!
    @Paola: non è finita, ho ancora peperoni epomodori dell'orto in quantità!

    RispondiElimina
  18. che buona questa pasta Gio^;^devo provarla assolutamente!!metti la combinazione al frigo,come una cassaforte..qui siamo tutte ghiotte di verdura genuina^;^a presto,cara

    RispondiElimina
  19. Ottima ricetta; questa pasta deve essere proprio buona.

    RispondiElimina
  20. Bellissimi i nuovi colori, molto "gentili". Buona giornata

    RispondiElimina
  21. Lo voglio anche io un falegname cosi', non so, mi manca giustappunto tutta la camera da letto e soprattutto..il prezzemolo!! :))

    Che buona questa pasta per approfittare degli ultimi peperoni estivi, ho un formato di pasta che ci assomiglia, quasi quasi la faccio una di queste sere! :)

    RispondiElimina