venerdì 30 aprile 2010

Maltagliati al Primitivo, patate salmone e ..ingrediente segreto!

Maltagliati al primitivo, patate salmone e ..ingrediente segreto!

Dopo settimane di latitanza on line sono tornata e questa settimana ho dovuto incastrare praticamente tutte le scadenze di contest e raccolte, ma come sempre non mi smentisco mai e arrivo in extremis anche con questo di Sandra in collaborazione con le Fattorie Fiandino.


Per un puro colpo di fortuna (ero on line su Fb mentre Sandra linkava l'iniziativa) mi sono accaparrata l'ingrediente segreto, ovvero i due panetti di burro salato, burro che sempre ho amato ma che difficilmente si trova, soprattutto di buona qualità come questo che oltretutto è italianissimo: piemontese e con sale integrale delle saline Culcasi di Nubia presso Trapani, completamente diverso da quelli francesi, molto più delicato, morbidissimo...si è capito che mi è piaciuto?
La cosa buffa è che, passato l'entusiasmo iniziale, sono andata in crisi sulla ricetta da proporre, il pensiero è subito andato al caramello salato ma ho pensato che l'avrebbero proposto in molti (e così è stato infatti) ma il motivo vero è che ultimamente il burro lo uso poco, praticamente solo per i dolci oppure a crudo e continuo a pensare che la sua morte sia spalmato su una fetta di pane integrale tostato.
Ho preparato qualche esperimento, almeno uno lo posterò prossimamente, con buoni risultati ma non erano giusti per mettere in risalto il sapore di questo burro, quindi oggi dopo averlo pensato a lungo ho messo in pratica la mia idea e questa volta mi ha convinto per fortuna!!

Maltagliati al Primitivo, patate salmone e ..ingrediente segreto

Maltagliati al primitivo, patate salmone e ..ingrediente segreto!

Ingredienti:
per la pasta:
250 gr di farina 0
75 gr di semola rimacinata di grano duro
1 uovo
2 bicchieri di Primitivo di Manduria
acqua qb
sale

Versate il vino in un pentolino, portatelo a ebollizione lasciate sobbollire pianissimo fino a ridurlo della metà. Setacciate le farine con un pizzico di sale, impastate con tutti gli altri ingredienti aggiungendo eventualmente poca acqua, formate una palla e lasciatela riposare coperta a campana per almeno mezzora. Stendete la pasta in una sfoglia non troppo sottile, è questioni di gusti ma io la preferisco un pochino più consistente. Ho usato il mattarello ma nulla vieta di usare la sfogliatrice! Con una rotellina dentata tagliate la pasta prima in strisce larghe un paio di cm (un po' più grandi delle pappardelle) poi tagliatele a strisce in senso diagonale in modo da formare dei rombi allungati.

per il condimento (le dosi sono per metà della pasta):
1 patata media (circa 100 gr)
60 gr di salmone affumicato di buona qualità, dal profumo intenso ma dolce (il mio era norvegese)
olio extravergine ligure

Sbucciate la patata e tagliatela a cubetti piccoli, fatela rosolare dolcemente in padella con un filo d'olio e un pizzico di sale senza farla colorire. Se tende da attaccarsi versate un mestolino di acqua bollente poco alla volta. Quando sono quasi cotte (le patate devono essere cotte ma sode, non devono spappolarsi) tuffate la pasta in acqua bollente salata, scolate appena al dente, ci vorranno circa 2-3 minuti se la sfoglia è fresca. Scolate i maltagliati, versateli nella padella con le patate, mescolate delicatamente a fuoco dolcissimo, unite il salmone affumicato tagliato a striscioline. Spegnete il fuoco, aggiungete abbondante burro salato e amalgamate bene la pasta fino a completo scioglimento del burro. Avevo pensato anche a una punta di scorza di limone ma dopo averlo assaggiato penso che sarebbe buono ma forse sovrasterebbe troppo.

Maltagliati al primitivo, patate salmone e ..ingrediente segreto!

PS. ho appena sfornato una ricettina con l'ingrediente segreto ma questa sarà fuori contest!

27 commenti:

  1. Sei una delle fortunelle che si sbafferà il burro salato...che invidia!!E questi maltagliatio ne sono il degno risultato!Bacio

    RispondiElimina
  2. Una delle associazioni che preferisco è burro e salmone, si sposano così bene :-)
    Delizioso primo piatto!
    Buon week end

    RispondiElimina
  3. Questa la faccio di sicuro!
    Non ho il burro in questione, ma fa lo stesso!
    Domanda: perchè la pasta è venuta scura se la farina è 0? Oppure è una questione di foto?
    Grazie!

    RispondiElimina
  4. la pasta impastata con il vino rosso è g-e-n-i-a-l-e e secondo me ci sta anche con un sughino con i fagioli e mille altre alternative.
    sul burro salato che ti devo dire???
    anche io lo preferisco nature oppure nei biscotti o nella pasta delle crostate.
    sulla tua cucina blu dico solo dal basso del mio (quasi) 2 mq che mi piace tantissimo, bravo l'architetto!!! :§))))

    RispondiElimina
  5. Arrivando sul tuo blog mi son ricordata di conoscerti dal topolino. Ieri mi sono proprio divertita. E' stato un piacere conoscerti. Alla prox

    RispondiElimina
  6. @Ambra: non ci credevo nemmeno io di essermi accaparrata tanta bontà!
    @Twostella: pane burro e salmone è paradisiaco
    @Marcella: secondo me viene buona anche con un olio delicato!
    la pasta è scura perchè l'ho impasta con il vino rosso
    @Enza:verissimo, con i fagioli è una bella idea, la proverò!
    @isafragola: felicissima anch'io di conoscerti, tornerò a trovarti sul blog!

    RispondiElimina
  7. Molto creativo e mi vien fame solo a guardarlo. E' vero che la pasta cosi' mette in risalto il burro :-)
    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  8. Veramente geniale questa pasta al vino!!!!

    RispondiElimina
  9. Ah, ecco! Come al solito son tonta... potevo anche capirlo da sola...
    Hai ragione: anche con un buon olio deve venir bene!
    P.S. ho mandato il marito in avanscoperta: tieniti pronta ad "urticarti"! :-)

    RispondiElimina
  10. hai valorizzato benissimo il tuo ingrediente segreto...il burro salato non l'ho mai provato..ma pensa...pò questa tua ricetta sa di maestria e di cura...mi ispira molto! un bacione meraviglia

    RispondiElimina
  11. Mamma com mi ispirano..e si noi emiliani adoriamo il burro in tutto e per tutto.. mi sai dire dov'è che l'hai trovato..??? mi piacciono un sacco i tuoi maltagliati semplice e anche veloci.. bacio enorme tesora mia

    RispondiElimina
  12. Questi maltagliati sono così invitanti, e hanno assunto un bel colore caldo e adatto alle giornate uggiose di questo periodo.
    Comunque concordo con te: pane integrale tostato e un velo di ottimo burro...non c'è colazione migliore!

    Nadia - ALTE FORCHETTE -

    RispondiElimina
  13. Ho in cantiere una pasta con il vino da almeno due anni: la tua mi ha dato una scossa!
    Mi piace moltissimo la tua cucina in divenire :))

    RispondiElimina
  14. oh mamma he golosità questi maltagliati!
    complimenti!

    RispondiElimina
  15. Belli e sicuramente ottimi questi maltagliati! complimenti!

    RispondiElimina
  16. ciao Socia! (non chiedermi perchè ma adoro chiamarti così anche se non siamo socie ma non sarebbe una cattiva idea diventarlo ahahahahah)
    splendida la tua cucina blu, anch'io ne avevo una blu navy della Dada era favolosa, mi assetterei vicino ai fuochi per manciarmi stu piatticeddu!
    *
    cla

    RispondiElimina
  17. Piecaerebbe anche a me aggiungere del vino nella pasta fatta in casa... bella l'idea di "ubriacarla" un pò ^_*
    Ricetta da bis...è un pò che vedo in giro per blog il burro salato...mò, ho la curiosità!!!
    Un bacione tesoro ^_^

    RispondiElimina
  18. non ho mai provato ad abbinare in una pasta il salmone con le patate.. e siccome ultimamente sto apprezzando molto le patate lesse questa ricetta fungerà da ottimo spunto!

    RispondiElimina
  19. Un piatto dal colore particolare , bello !!

    RispondiElimina
  20. rispondo qui al commento sul mio blog :)

    guru a chi? vaffanguru a te! :pp
    eheh a parte gli scherzi..ti ringrazio per il commento, ma sicuramente saprai che di guru della sfogliatura ce ne sono di migliori in giro per i blog..però il complimento me lo tengo lo stesso..tiè :p

    baci baci

    giorgia

    RispondiElimina
  21. Gio grazie per gli auguri!!!

    RispondiElimina
  22. La torta precedente ancora mi ha rapita O_O ogni volta che la guardo mi viene l'acquolina :'

    che buoni questi maltagliati Giò!! Ho usato il salmone proprio ieri! non l'avessi finito, ne avrei fatto il condimento per una pasta, magari anche questa presa dalla tua ricetta in questione!!
    Gran piatto!

    RispondiElimina
  23. ciao! ti segnaliamo il nostro progetto alla julie e julia italiana
    http://pellegrinidiartusi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  24. Hi Giò,
    hai perfettamente ragione, il burro salato è abbastanza difficile da trovare, pur essendo buonissimo anche se penso che la sua vera "morte" sia sopra delle fette di pane nero tedesco !
    Approposito, a me piace molto il burro salato tedesco !
    Buona giornata :-))

    RispondiElimina
  25. soica che mi combini dove sei???...ok ti vengo a stanare su fb...dammi tempo un bacio

    RispondiElimina