sabato 16 ottobre 2010

WORLD BREAD DAY 2010


WORLD BREAD DAY 2010

Quest’anno sono arrivata preparatissima, tanto preparata che ovviamente ho infornato questo pane giovedì notte, addirittura un giorno prima dell’evento! Sapevo che forma avrebbe avuto e che ci sarebbero state le noci, in pieno autunno non potevano mancare. Ma da qui a decidere quale farina usare e come caratterizzarlo è stata lunga!(ho già all’attivo 2 focacce con le noci non vorrei essere troppo ripetitiva) Poi è arrivata l’illuminazione del limone e ho provato in modo del tutto empirico, sul web non trovavo nulla in versione salata, ma per fortuna è andata benissimo! Confesso che temevo un poco l’assaggio e invece mi ha sorpreso e conquistato!

Le “cavie” a cui l’ho portato ieri sera a cena hanno avuto tutte la stessa impressione: di sentire un sapore che DOVREBBE essere dolce ma che si trasforma in salato…un pane che fonde e confonde i sapori? Testato e approvato in accompagnamento a pecorino stagionato, da sperimentare con prosciutto crudo e per chi ama il genere con marmellata.

Un ringraziamento speciale a Zorra, la creatrice di questo evento, con il pensiero di tante blogger che panificano in contemporanea mondiale. Ora vi lascio alla ricetta e vado a immergermi nell’INVASIONE DEGLI ULTRAPANI! (cito testualmente il marito, che così si è espresso in merito)

World Bread Day 2010 (submission date October 16)

CORONA DI SPIRALI ALLE NOCI E LIMONE

WORLD BREAD DAY 2010

Ingredienti

Poolish:

300 gr farina di kamut

300 gr acqua

2 gr lievito di birra fresco

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida, versate in una ciotola e unite la farina poco alla volta. Impastate velocemente con le mani o con un cucchiaio di legno, quindi coprite con pellicola o meglio ancora un telo umido. Lasciate lievitare per circa 6 ore a temperatura ambiente, 19° circa.

Impasto:

Tutto il poolish

240 g acqua circa

10 g lievito di birra fresco

1 cucchiaino di malto di riso

500 gr di farina di kamut (io 320 gr di kamut e 180 di farina 0 perché avevo finito il kamut)

Scorza grattugiata di tre limoni bio

1 cucchiaio raso di alloro secco tritato il più finemente possibile

16 g di sale

140 gr noci tritate non troppo fini

50 gr di burro morbido (ricordatevi di toglierlo dal frigo almeno una mezzora prima)

Burro fuso per spennellare

Mescolate la farina con l’alloro e la scorza di limone per assorbire la parte umida. Quando il poolish è pronto, versatelo nella planetaria, unite il lievito sciolto nell’acqua tiepida e il malto. Azionate al minimo per amalgamare, alzate a velocità 2 e cominciate a versare il mix di farina a cucchiaiate, aggiungete poi il sale, quindi le noci e, quando inizia a incordare, unite il burro morbido pezzetti. Continuate a impastare con la planetaria per 8-10 minuti, girando l’impasto almeno una volta. L’impasto sarà abbastanza umido ma lavorabile. Lasciate riposare 30 minuti in una ciotola unta di olio e coperta da un telo umido. Nel frattempo ungete di burro uno stampo da ciambella e fate sciogliere poco burro a bagnomaria. Prelevate l’impasto con le mani unte d’olio e lavoratelo arrotolandolo come per formare un pane, allungatelo cercando di formare un rettangolo. Posatelo su un piano spolverato con farina di mais (oppure semola) allargando con molta delicatezza, quindi stendetelo con il mattarello a formare un rettangolo alto un dito, cercando di non schiacciarlo troppo. Spennellate con il burro fuso e una spolverata leggera di fior di sale e pepe. Arrotolate a salsicciotto nel senso del lato lungo, pizzicate leggermente i lembi, quindi dividetelo in 9 tronchetti e sistemateli uno accanto all’altro in teglia da ciambella da 28cm di diametro. Coprite e lasciate lievitare in un luogo tiepido per circa 2 ore. Spennellate ancora con burro fuso e infornate a 250° per circa 15 min. Abbassate a 220°. Cuocete ancora per 15 min quindi estraete delicatamente la corona dallo stampo, riposizionatela direttamente sulla griglia del forno e cuocete ancora per 10 min, gli ultimi 5 in modalità ventilato.


WORLD BREAD DAY 2010

29 commenti:

  1. ma è BELLISSMO! la pazienza e la dedizione in cucina premiano sempre, il tuo risultato è degno di un premio! immagino solo il sapore...complimenti!
    ps lo ammetto sono un divoratore di pane :)

    RispondiElimina
  2. Sapevo che avresti fatto un pane stupendo, mi gira la testa :-) Bella l'idea delle noci col limone
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  3. quanti pani in giro per la rete oggi:)
    il tuo è particolarmente stuzziacante! amo il pane con le noci, ma l'abbinamento con il limonde non l'avevo ancora provato!segno:)

    RispondiElimina
  4. ma negli ingredienti vedo anche l'alloro! Sarei molto curiosa..(ps sono stata contenta del tuo ritorno :)

    RispondiElimina
  5. Contentissima di essere stata una delle "cavie"!!! Confermo che questo pane è stra-buono, ottimo anche accompagnato a marmellata di fichi. Brava "cugina della socia"!

    RispondiElimina
  6. Un vero pane di rose e fatto persino con l'ottima farina di kamut.
    Più che preparata mi sembri bravissima!
    Buona giornata del pane.

    RispondiElimina
  7. Giò, è uno spettacolo!!!!!
    Bravissima! E deve esser buonissimo!
    Ma davvero tutti gli abbinamenti dei sapori sono opera tua?
    No, perchè io mi ritiro dalle scene...

    RispondiElimina
  8. Ma che meraviglia!!!!!!!!
    Quasi un peccato mangiarselo da quanto è bello.......

    RispondiElimina
  9. @Gio: ma grazie!in realtà è molto più semplice di quanto sembra, basta un pò di tempo con calma e si fa!
    @Edda:lo ammetto, questa volta ci ho pensato su per un bel pò, volevo qc di diverso.
    @Cris:Sse ami il limone provalo, ti sorprenderà!
    @Cibou: l'alloro si sente giusto pochino, ma è meglio così, la prox volta vorrei provare con il timo, meno intenso. felice pure io di ritrovarti qui!
    @Bubiz: grazie cugina, una delle mie cavie preferite: ti piace sempre tutto!bacio
    @Rossella: sei troppo buona, da autodidatta del pane non mi definirei bravissima, però a furia di panificare con il poolish un pochino me la cavo!
    @Marcella: l'idea mi è venuta di notte, non so come, ero partita da noci e semi di carvi, fai tu...
    @Simo: ma no dai, è bellissimo staccare le rose e sfogliarle!

    RispondiElimina
  10. Giò, è fantastico questo pane ... prima di tutto c'è il Kamut, farina che ormai uso completamente in sostituzione di quella bianca, insieme a quella di segale integrale, come ti dicevo per e mail. Oltre questo... è di una bellezza incantevole, in vista a qualche pranzo o cena da amici o parenti, portare questo pane siffatto farà fare un figurone da paura! E infatti mo' ci penso... lo faccio sicuro! :D salvo tra i preferiti..
    ah una cosa. Com'è dentro? Voglio dire.. alveolato o fitto? morbido, asciutto o umido?

    un bacione

    RispondiElimina
  11. Un capolavoro che..potrei magnarmi da sola!!!

    RispondiElimina
  12. bellissimo a vedersi e penso anche buono!

    RispondiElimina
  13. è bellissimo..davvero e lo immagino leggendo la ricetta buonissimo! un bacione tesorina

    RispondiElimina
  14. @fiOrdivanilla: sostituirlo completamente alla farina di grano sarebbe l'ideale, peccato per il costo elevato! è vero, non ho fotografato l'interno: rimane morbido ma non umido, e con alveolatura fitta, normalmente con il poolish mi vengono bolle giganti ma in questo caso la lavorazione arrotolata credo abbia cambiato tutto.
    @Saretta e Lo: grazie tesoreeee!

    RispondiElimina
  15. La giornata degli ultrapani ha qaulcosa di portentoso: sono in tanti a mobilitarsi, con passione e originalità :D
    Mi piace il binomio limone-noci ....

    RispondiElimina
  16. Complimenti è davvero spettacolare!!! un bacione :)

    RispondiElimina
  17. Bellissima corona e mi fa ridere "Invasione delgi Ultrapani"! ;-))) Grazie per la tua partecipazione al World Bread Day.

    RispondiElimina
  18. Cavolo, ma è bellissimo!!!
    Poi leggi gli ingredienti, e ti rendi conto che è bello anche dentro... davvero un capolavoro, complimenti! :-)

    Ahahahah un grosso applauso anche a tuo marito per "L'invasione degli Ultrapani" :-DDDD

    RispondiElimina
  19. Forse il blog si è mangiato il mio commento, spero di no ^^

    RispondiElimina
  20. noci e limone? che bell'accoppiata! e poi si presenta benissimo!
    Ti aspetto sul mio blog per sfogliare il pdf della raccolta "il pane non si butta"
    buona giornata!
    Vale

    RispondiElimina
  21. è fantastico socia!
    assolutamente salato da provare immediatamente
    stracopio ***
    grazieeeeeeeeeee
    cla

    RispondiElimina
  22. che buono che dev'essere!!
    Brava!
    Ciaooooo e a presto!

    RispondiElimina
  23. Bellissimo pane, l'architettA;)) Immagino che profumino era!
    Ti ringrazio tantissimo per il tuo passaggio da me:))
    Un bacione

    RispondiElimina
  24. Magnifique recette et superbe blog. Dommage que je ne comprenne pas l'italien.
    Bonjour de FRANCE (Bretagne)
    Chrys

    RispondiElimina
  25. Ciao cara, ogni tanto ti vedo spuntare tra i miei commenti...come stai? Quando torni?...un baciotto

    RispondiElimina
  26. Ma dai, sei proprio brava e originale!!!
    Il tuo blog è meraviglioso e tu sei bravissima! Complimenti, aspetto anke io una tua visitina nelle mie ricette.
    Ciao ciao dalla cuocarina pasticciona Elly ;)

    RispondiElimina
  27. ma che meraviglia!! davvero complimentissimi, immagino il profumo di limone appena sfornato!

    RispondiElimina
  28. begli aromi, senz'altro. come va la vita?

    RispondiElimina