lunedì 29 marzo 2010

sardine arrotolate allo speck e profumo di arancia

sardine arrotolate allo speck e profumo di arancia

..Ragazzi cos'è questa storia? praticamente non ho fatto neanche in tempo ad accorgermi che è dichiaratamente primavera che già mi ricomincia il freddo e brutto tempo!
ok, va bene è la settimana della passione, però aspettare ancora un pochino no? giusto due giorni di caldo fotonico, per la serie come al solito passo dal cappotto direttamente a maglietta e ciabatta infradito ( non so voi ma ieri pomeriggio sarei andata in giro scalza) e poi... oggi, finalmente libera da cantieri e raffreddori (ma non diciamolo troppo forte), dopo 3 settimane che la rimiro neanche fosse un croissant appena sfornato, inforco la mia adorata bicicletta perché tanto c'è il sole, bardata di trench leggero, scarpa ginnica, sciarpina tattica e l'immancabile occhiale scuro, mi lancio con il mio potente mezzo diretta al mio studio...neanche il tempo di arrivare e inizia ad annuvolarsi pesantemente?? posso dire che sono contraria e che mentre tornavo a casa 2 guantini me li sarei messa volentieri??
....caliamo un velo pietoso, ma bando alle lamentele e partiamo con la ricettina di oggi, perchè la cosa migliore è immedesimarsi in Rosella O'Hara e convincersi che domani è un altro giorno!

Gli involtini risalgono al mio famoso weekend di raptus culinario e sono di una facilità assoluta, liberamente ispirati da una ricetta vista sul blog di Nicola Cavallaro che li proponeva con gli sgombri e su un letto di piselli. Non amando particolarmente il pisello frullato, ho mantenuto l'idea verde e mi sono buttata sul broccolo che giaceva solitario nel frigo. Ovviamente ho provato anche la versione con lo sgombro, direi potenzialmente anche meglio, a parte lo sfilettamento che con le sardine non è necessario, ma è solo una questione di tempi.

sardine arrotolate allo speck e profumo di arancia

sardine arrotolate allo speck e profumo di arancia

Ingredienti per una persona (causa coniuge non pescivoro)
6-8 sardine
6-8 fette di speck sottilissime
scorza d'arancia grattugiata
origano
pan grattato
olio extravergine delicato
fiordisale

per la crema di broccoli:
un tazza di broccoli siciliani tagliati a pezzetti, gambo compreso
una tazza e mezzo di latte
uno spicchio d'aglio
un cucchiaio raso di parmigiano grattugiato
olio extravegine
sale
pepe

Preriscaldate il forno a 200°. In una ciotola mescolate il pangrattato con scorza d'arancia a piacere, origano secco, un pizzico di fiordisale e poco olio fino ad avere un composto bricioloso. Eviscerate e pulite le sardine (oppure fatelo fare al vostro pescivendolo), apritele a libro e togliete anche la lisca centrale. Posate ogni sardina su una fetta di speck, farcitele con il composto di pangrattato, avvolgetele su stesse fermandole con uno stuzzicadente. Posizionate gli involtini in piedi in una pirofila, coprite con un foglio di alluminio, infornate e fate cuocere per circa 15-20 minuti.
Mentre cuociono preparate le crema di broccoli: portate a bollore il latte con lo spicchio d'aglio sbucciato e schiacciato aggiunto a freddo, salate e tuffatevi i broccoli, fate cuocere per circa 6-7 minuti finché non sono teneri, quindi frullate tutto con il minipimer, unite il parmigiano e un giro d'olio, aggiustate di sale e pepe e tenete in caldo.
Versate la crema di broccoli calda(ne userete circa la metà) su un piatto distribuendola con il dorso di un cucchiaio e posizionatevi gli involtini ben caldi.
La crema che vi avanza potete usarla per condire due fusilli integrali aggiungendo un pò di prezzemolo tritato e una manciata di pinoli tostati come ho fatto io il giorno dopo!

P.S.1... ho inforcato la bici anche con il secondo round di ufficio, spero di tornare a casa almeno asciutta..

Aggiornamento in tempo reale: è perfino ri-uscito un occhio di sole e ho recuperato le foto da Flick!

28 commenti:

  1. Fantastica Giò!Pure io sto facendo la macumba anti pioggia, che sono in bici!!!!Queste sarde sarebbero perfette per cena, mi autoinvito?,)
    bacione

    RispondiElimina
  2. Stasera c'è un'aria lunare, meravigliosa, tuttavia non la sento totalmente sincera...
    menomale che il mio bolide (bicicletta) me l'hanno fregata! (quanto mi dispiace era una bianchi con i freni a bacchetta e il lucchetto originale, una bici d'epoca, ho leccato i piedi a mio zio affinchè me la regalasse!)
    Vabè come dici, stendiamo un velo pietoso alle lamentele...
    presto fatto, dinnanzi a questa ricetta non si può che esser gioiosi, adoro il pesce azzurro preparato in maniera sfiziosa!
    Ottimo, da provare...
    bacioni tesoro bello...
    p.s ihihih anch'io uso sciarpine tattiche ^_*

    RispondiElimina
  3. Giò, vedo che scriviamo tutte sul tempo...primavera sì, primavera no...il broccolo solitario mi fa morire dal ridere!!Sai che questa ricettina va bene anche per la mia dieta?Perfetta e perfetta anche l'esecuzione!Bacione

    RispondiElimina
  4. Mhhh.. che dir ti avevo detto già tutto ieri per FB... e mi perderei volentieri nei sapori e profumi di questa pietanza... sei troppo brava... Belgioioso Arriiviamooooooooooooooooooo.. non vedo l'ora.. bacio tesora

    RispondiElimina
  5. qui la primavera stnta ancora ad arrivare, ma il sole oggi c'è, speriamo duri.

    bellino questo piatto!!!

    RispondiElimina
  6. Anche qui è tornato il freddo, diciamo che oggi direttamente si gela. Questo piatto sembra molto appetitoso: io il pesce a forma di pesce non lo mangio, ma ingentilito dallo speck forse potrei avvicinarmici

    RispondiElimina
  7. un piatto delizioso colorato e saporito in attesa che finalmente la primavera si decida ad esplodere!!!baci imma

    RispondiElimina
  8. Croccanti bocconcini! Ma ... i fusilli alla crema di broccoli li posso anche mangiare subito? :-D
    buona serata

    RispondiElimina
  9. e come ti capisco... oggi qui il diluvio universale.... lampi e tuoni come non si vedevano da tempo... sarà il primo temporale primaverile? ma diciamo di si dai :-))) bello l'abbinamento pesce e speck brava davvero!

    RispondiElimina
  10. :D
    ciao socia
    dovresti venire a fare un giro in bici qui da me ;)
    *
    cla

    RispondiElimina
  11. Un grande piatto Gio', terra, mare, di carattere e profumato, lo adoro già sulla carta cioè sullo schermo ;-)
    Troppo carina la motivazione monoporzione
    Tantissimi cari auguri di Pasqua!

    RispondiElimina
  12. se penso che ho dovuto buttare una crema di broccoli (di gambi di broccoli tanto per non smentirmi) perche' si era fatta la muffa mi mangio le mani. E poi ora ho anche voglia di sardine, che il venerdi santo ci starebbero anche bene ;)
    Ciao e auguroni di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  13. Ciao gioia...grazie, felici vacanzine a te! ^_^
    baci

    RispondiElimina
  14. Ciao Giò è da un po' che (per motivi di tempo) non passavo dal tuo blog. Lo trovo splendidamente rinnovato! L'header mi piace tantissimo!!! L'hai fatto tu? E quante belle ricette (e foto)!! Buona Pasqua (bagnata)! Cat

    RispondiElimina
  15. bella ricetta!
    solidale alla dose coniuge non pescivoro..
    ciao

    RispondiElimina
  16. Buona e fascinosa: una ricetta da provare :))

    RispondiElimina
  17. MMMmmm lo dici a me? ne ho approfittato oggi per fare qualche km in bici :P

    signor piatto questoooo.. mi ipirano un sacco gli accostamenti
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  18. il pisello frullato mi fa morire.
    devo ancora capire se mi piace o no ma in sostanza mi piace eccome anche se prima pensavo ai carciofi.
    mi rifiuto di parlare del tempo mi sentirei un'inglese :)))
    però la bici te la invidio eccome

    RispondiElimina
  19. Oh... sono rimasta sbalordita da questo mix di sapori insoliti... beh, mi piacerebbe provare! Grazie e a presto - Maura

    RispondiElimina
  20. oggi il sole c'è ..ma le previsioni non sono buone :(
    bellissima questa ricetta..da provare

    anche la caprese quà sotto niente male

    RispondiElimina
  21. Questa è la ricetta che fa per me. Non so come mai ma ultimamente non ho proprio voglia di cimentarmi in piatti elaborati, ho voglia di cose semplici e veloci. Pensa che sono mesi che non faccio un lievitato perchè non ho voglia di attendere la lievitazione...

    RispondiElimina
  22. Buoone!Appetitosissime e stuzzicanti! Fanno venire fame solo a guardarle, mi pare un bell'accostamento ^_^
    Da quanto non passavo a farti un salutino :)
    Bacioni

    RispondiElimina
  23. ullalalallalala...ma che cosine golsoe e sfiziose e veloci......sono passati un po' di giorni da quando hai scritto questo post...ma sembra che il tempo non sia cambiato tanto...bacioneeeeeeeee

    RispondiElimina
  24. ora ti metto di buonumore, me lo sento, visato che sei meteopatica pure tu, sappi che il prossimo we sarà bellissimo.
    Ci ho fatto una scommessa col collega e se niente niente dovessi perdere, guarda mi piglio una navicella e vado a dirgliene 4 a giovepluvio.
    Si cmq ho letto che sarà bello e VOGLIO crederci. Ieri ero vestita leggera (leggera, vabbè, diciamo da primavera, uff) e a momenti schiattavo.

    RispondiElimina
  25. carina quest'idea di abbinare speck e sardine e arance, è originale ma sopratutto piacevole

    RispondiElimina
  26. Non capisco come mai ogni qualvolta faccio il cambio di stagione le giornate tornano uggiose! Potrò mica andare in giro con i maglioni di lana ad Agosto per avere un po' di caldo! Che piattino gustoso un ottimo apri cena ^__^
    Bacioni
    Sonia

    RispondiElimina
  27. scusate il ritardo ma grazie mille a tutte/i!!
    @Saretta: un giorno o l'altro organizziamo sul serio!
    @Pagnottella: noooo, povera bici!
    @Vale: manca pocooooooo
    @Edda: mi piace sposare pesce e salumi, connubio sempre felice
    @Afrodita: e pensa che abitiamo pure vicine.... l'Header l'ha fatto una mia amica grafica, io non sarei in grado!
    @Daphne: pure io non sono più passata tesoro, rimedio presto!
    @Fiordisale: grrr, oggi piove, siamo sicuri almeno x domenica?

    RispondiElimina
  28. questo è uno dei piatti "tipici" che mi farebbe letteralmente impazzire. Sardine dal sapore forte, speck altrettanto deciso e peraltro molto salato... e l'arancia ad aromatizzare il tutto smorzando i sapori forti e accompagnandoli in una sorta di danza ricca di profumi e di sapori.

    RispondiElimina